adbsiena

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Amici della Bicicletta Siena FIAB - benvenuto!

Petizione popolare - Mobilità ciclistica a Siena dal 4 maggio 2020

E-mail Stampa PDF

Fiab Siena condivide la petizione popolare lanciata da alcuni cittadini che usano la bicicletta quotidianamente, i quali sottolineano l’importanza dell’uso della mobilità sulle due ruote (sia bici tradizionale che elettrica) a maggior ragione in questa fase post Covid in cui il mezzo pubblico è fortemente penalizzato.
Perciò abbiamo deciso di sostenere la raccolta delle firme (on line) di adesione al loro appello qui sotto riportato.
Per aderire inviare una email al ns. indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. in cui scrivere il seguente messaggio "aderisco alla petizione popolare - Mobilità ciclistica a Siena dal 4 maggio 2020" "nome e cognome".
Grazie e sosteniamo questa iniziativa.

Petizione

Ultimo aggiornamento Martedì 12 Maggio 2020 18:33
 

Fase 2 Covid-19: Cosa possiamo fare in bici

E-mail Stampa PDF


Qui di seguito sono indicate alcune disposizioni introdotte dal DPCM del 26/04/2020 e dall'Ordinanza PGR Toscana n. 50 del 3 maggio 2020 in vigore dal 4 maggio 2020:

bici con mascherina

  • Si può svolgere attività sportiva in forma strettamente individuale, sul territorio regionale, utilizzando per lo spostamento mezzi propri di trasporto e con l’obbligo del rientro in giornata presso l’abitazione abituale. Si prevede l’accompagnamento da parte di una persona nel caso di minori o di persone non completamente autosufficienti. L’attività va svolta nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri.
  • Può essere svolta attività motoria individuale, o con accompagnatore per minori e persone non autosufficienti, o tra residenti nella stessa abitazione, solo a piedi o in bicicletta senza uso di mezzi diversi. Le persone che vivono insieme possono non mantenere il distanziamento sociale.
  • Sempre in auto da soli (o accompagnando minori e disabili) devono essere raggiunti i luoghi scelti per l’attività sportiva, anche nel caso in cui poi lo sport venga praticato da più persone, nel rispetto delle distanze di sicurezza.
  • L’attività motoria, che la legge distingue da quella sportiva amatoriale (nel primo caso si parla per esempio di passeggiate e gite in bici, nel secondo di trekking e ciclismo) si può fare insieme a tutta la famiglia, ma partendo e tornando da casa a piedi o in bicicletta. In questo caso dunque, niente auto, né da soli né in compagnia.
  • La mascherina non è obbligatoria quando si va in bici, ma occorre indossarla se ci fermiamo a parlare con altra persona nel caso non sia possibile mantenere la distanza sociale di almeno un metro. Per una migliore tutela della salute propria e della collettività, negli spazi aperti, in presenza di più persone, si consiglia di indossare comunque la mascherina e di mantenere la distanza intepersonale di almeno 1,80m.  


Ultimo aggiornamento Sabato 09 Maggio 2020 09:38
 

Via libera all'utilizzo della bicicletta nell'ambito del comune a partire dal 1° Maggio

E-mail Stampa PDF

La Regione Toscana da il via libera all'utilizzo della bicicletta nell'ambito del comune a partire dal 1° Maggio


E’ consentito per l'attività motoria svolgere passeggiate all’aria aperta e utilizzare la bicicletta, con partenza e rientro alla propria abitazione, nell’ambito del comune di residenza in modo individuale, da parte di genitori e figli minori, da parte di accompagnatori di persone non completamente autosufficienti, o da parte di residenti nella stessa abitazione.
La presente ordinanza ha validità dal 1 maggio e fino alla vigenza delle misure adottate dal Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’articolo 1, comma 2, dello stesso d.l.19/2020;

Preview dell'ordinanza

Immagine di repertorio


Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Aprile 2020 18:21
 

Piano emergenziale della mobilità urbana post Covid

E-mail Stampa PDF

Casa-lavoro: prima la bici!Fiab Siena ha scritto al Sindaco, Luigi De Mossi, per sollecitare l'Amministrazione ad affrontare il problema della mobilità cittadina nella fase di ripresa parziale delle attività previste dal DCPM del 26 aprile 2020, in quanto riteniamo indispensabile predisporre anche a Siena un “Piano emergenziale della mobilità urbana post Covid” in cui si incentivi la mobilità ciclabile e pedonale. A questo fine abbiamo formulato 10 proposte concrete e sollecitato la costituzione di un tavolo della mobilità con i soggetti interessati.

[Leggi la lettera inviata al Sindaco]

Ultimo aggiornamento Mercoledì 06 Maggio 2020 18:04
 

Proposte per la mobilità sostenibile urbana intra e post emergenza COVID-19

E-mail Stampa PDF

Il Covid-19 rischia di mettere in ginocchio l’attuale sistema di mobilità pubblica, che dovrà essere necessariamente ridotto per garantire la salute degli utenti, ma l’auto privata non può costituire l’unica soluzione per muoversi in città nella società post Coronavirus.

Piano di azione mobilità urbana post-Covid-19

Rischieremo di trasformare i nostri centri urbani, la cui vivibilità è già oggi pesantemente compromessa a causa di un traffico insostenibile, in vere e proprie “camere a gas”, dove la vita per bambini e adulti sta diventando sempre più difficile. Soffocheremo nel traffico e nello smog, con lo spazio pubblico invaso dalle auto.

Vanno trovate alternative di mobilità equa e sostenibile per tutti coloro che fino a ieri utilizzavano il mezzo pubblico e che domani, stanti così le cose, saranno costretti a spostarsi col mezzo privato.

Questo è l’appello che FIAB Siena Amici della Bicicletta ha inviato al Sindaco, agli Assessori del Comune di Siena e per conoscenza a tutti i Consiglieri Comunali, rifacendosi ad un documento, indirizzato al Presidente del Consiglio e altri decisori politici nazionali, sottoscritto da numerose associazioni impegnate nella mobilità sostenibile e l’ambiente, dove sono indicate sette proposte concrete sulla gestione della mobilità urbana in condizioni di emergenza e per il futuro delle città.

Siamo convinti che la ripartenza dell’economia dipenda anche da una nuova mobilità che dovrà fare sempre più affidamento a mezzi meno inquinanti come la bicicletta, quale mezzo di trasporto sicuro e sostenibile per cittadini e turisti.

In particolare il Comune di Siena, impegnato attualmente nella stesura dei documenti di pianificazione urbanistica della città quali: il nuovo Piano Operativo, il Piano Strutturale ed il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, ha l’opportunità di aggiornare questi documenti in relazione ai nuovi scenari socio-economici post-covid e predisporre un “Piano Emergenziale della mobilità urbana intra e post-covid” con le disposizioni strategiche e tecniche per evitare il collasso della mobilità urbana alla riapertura delle attività.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Aprile 2020 19:08
 


Pagina 4 di 8

Banner
Banner

calendario ADB

Dicembre 2021
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

prossimi eventi

Sabato 11 Dicembre - ore 20:00
CENA DEGLI AUGURI
Domenica 2 Gennaio - ore 10:30
Siena segreti e curiosità
Banner
Banner
Banner